2020-12-Emissions-Hero-Reduced

Emissioni locali

L'anidride carbonica è solo un aspetto del problema; la qualità dell'aria infatti deve essere al centro degli impegni per il clima

Il carbonio ha assunto un ruolo centrale nella narrazione del cambiamento climatico. Ma anche la riduzione delle emissioni locali, come il particolato (PM) e gli ossidi di azoto (NOx), è fondamentale.
Questo è vero per due ragioni principali.


1. Si è scoperto che le emissioni locali esacerbano l'impatto della CO2 a livello globale, con una recente ricerca che mostra che l'inquinamento dell'aria ambiente può portare ad un aumento delle emissioni di carbonio. Infatti, l'Agenzia Internazionale per l'Energia (AIE) ha dichiarato che dobbiamo ridurre gli inquinanti atmosferici di circa il 50% entro il 2030 se vogliamo raggiungere il suo scenario di sviluppo sostenibile che prevede di limitare l'aumento della temperatura globale a 1,5 gradi.

2. Essi riducono la qualità dell'aria, portano a piogge acide dannose e hanno un impatto sulla salute delle persone. L'inquinamento da particolato è stato responsabile di oltre 4 milioni di morti in tutto il mondo nel 2019.

La nostra missione per ridurre le emissioni

Come azienda globale, Aggreko si dedica costantemente a ridurre il proprio impatto ambientale. Nel mese di novembre 2020 ci siamo impegnati a ridurre le emissioni locali del 50% nel 2030 rispetto ai valori del 2019.

Una parte fondamentale di questo aspetto è la continua evoluzione della nostra flotta. Abbiamo recentemente lanciato il nostro generatore con tettoia di protezione Tier IV Final/Stage V da 600 Kva, che contribuirà a ridurre del 98% il volume di particolato e del 96% i gas NOx espulsi.
Possiamo anche ridurre le emissioni locali utilizzando gas naturale, GNL GPL e GNC. Ad esempio, l'utilizzo del GNL al posto del gasolio può ridurre le emissioni di carbonio fino al 20%, le emissioni di NOx fino al 90% e non ci sono fuliggine, polveri o fumi. Queste due soluzioni saranno particolarmente importanti per l'uso nelle città, che spesso hanno i più alti livelli di emissioni locali.

Le aree urbane non sono però l'unica priorità.
L'Accordo di Parigi stabilisce esplicitamente che per ridurre le emissioni derivanti dalla cottura dei cibi e dal riscaldamento con legna o altre materie prime fossili è necessario che entro il 2030 vi sia un accesso universale all'elettricità; questo aspetto ha la priorità rispetto a un eventuale aumento delle emissioni di anidride carbonica dovute all'aumento dell’elettrificazione. Le soluzioni decentralizzate di Aggreko sono quindi fondamentali per l'elettrificazione rurale; offrono modi più rapidi per far sì che le aree non collegate dispongano di un'alimentazione più pulita, efficiente e costante. Aggreko ha collegato aree isolate in tutto il mondo, comprese 26 località remote nella foresta pluviale amazzonica.

Le emissioni di anidride carbonica sono solo un aspetto del problema
Non vogliamo tuttavia suggerire l’idea che l’anidride carbonica debba essere ignorata a favore delle emissioni locali. La riduzione delle emissioni di carbonio rimane un obiettivo importante per Aggreko; negli ultimi anni, abbiamo connesso un numero sempre maggiore di sistemi ibridi che fanno la differenza per l'impronta di carbonio dei nostri clienti.

È ora che le imprese comincino ad agire concretamente per misurare le proprie emissioni locali nello stesso modo in cui misurano le emissioni di carbonio.

Perché, in ultima analisi, la riduzione del carbonio è solo un aspetto del problema.

leggi tutto l'articolo

 

Come possiamo aiutarti?

Troveremo insieme la soluzione più adatta a te