Cliente Raffineria nel Sud degli USA

Ubicazione USA

La sfida

Risolvere il problema di come ridurre le temperature crescenti del combustibile

Una raffineria degli USA aveva scoperto che uno dei prodotti diesel non veniva adeguatamente raffreddato. I tecnici interni avevano pensato, inizialmente, che l'ultimo scambiatore di calore fosse guasto. Volevano, tuttavia, evitare di fermare l'intero stabilimento per sostituire lo scambiatore. Inoltre, non volevano neppure ridurre la quantità di diesel che passava attraverso lo scambiatore stesso in quanto ciò avrebbe influito sulle tempistiche produttive.

A loro giudizio, disporre di raffreddamento extra poteva essere una valida soluzione e ci avevano chiesto di integrare un chiller a ciclo chiuso da 400 tonnellate. Tuttavia, neppure in questo modo era stato possibile risolvere il problema.

Scheda del progetto

121 tonnellate

Capacità del chiller

OTC

"Once-through cooling"

La soluzione

Un chiller da 400 tonnellate e "once-through cooling" 

Quando è diventato chiaro che il chiller da 400 tonnellate non risolveva i problemi, abbiamo chiesto al cliente di far valutare la situazione ai nostri esperti. Dopo aver esaminato i dati, abbiamo consigliato un setup non convenzionale: reimmettere l'acqua di scarico nella torre dell'acqua di raffreddamento.

Si tratta di un metodo inusuale in quanto, nel 95% dei casi, un chiller a ciclo chiuso è la soluzione più efficiente. Tuttavia, i nostri calcoli hanno fatto emergere l'esigenza di un'opzione diversa. Il nostro suggerimento è stato accettato e il sistema è stato configurato con "once-through cooling" (OTC). La soluzione ha funzionato e le temperature del diesel sono state ricondotte a livelli di sicurezza.

Aggreko è diversa

Con la consulenza dei nostri esperti i clienti trovano le soluzioni più idonee.

Our Difference

L'impatto

Una soluzione insolita per un problema difficile da risolvere

L'intervento tempestivo e l'approccio creativo dei nostri tecnici e del nostro team di progettazione hanno evitato al cliente ulteriori frustrazioni rispetto a un problema che si stava dimostrando davvero difficile da risolvere. Il cliente ha così evitato la spesa per ulteriori unità di raffreddamento oltre che i costi del fermo impianto per sostituire lo scambiatore. Al contrario, la raffineria ha raggiunto la piena produttività in tempi strettissimi.

"Siamo stati scelti per la nostra expertise tecnica ma anche perché offriamo servizi extra, come, ad esempio, gli studi esplorativi in loco. Grazie a queste competenze siamo riusciti a risolvere i problemi di raffreddamento della raffineria."

Come possiamo aiutarti?

Troveremo insieme la soluzione più adatta a te